Menu
Menu

Filippine nel 2019

Numero di progetti nel 2019
J
85
Project
applications
K
63
Funded
projects
Tipo di progetti nel 2019
Head of Section

Oltre l’80% dei 100 milioni di abitanti delle Filippine è cattolico. Questo arcipelago nell’Oceano Pacifico è l’unico Paese a prevalenza cristiana dell’Asia. Disuguaglianza sociale, violazione dei diritti umani e terrore islamico nell’arcipelago di Mindanao mettono continuamente a dura prova la società. Spesso la Chiesa è l’unica istituzione che osa far sentire la propria voce contro le ingiustizie perpetrate dalla classe politica. ACN sostiene la Chiesa nel suo compito di dare ai fedeli non solo una patria spirituale ma anche coraggio e speranza in un futuro migliore.

La Chiesa nelle Filippine si trova costantemente in conflitto con il governo, ad esempio nel chiedere il rispetto dei diritti umani e la tutela della dignità anche per detenuti, tossicodipendenti e spacciatori. Questi ultimi vengono spesso giustiziati senza processo per ordine del presidente Rodrigo Duterte.

Il Rettore P. J. Nacua nella cattedrale di Jolo, Nostra Signora del Monte Carmelo, distrutta dalle bombe.
Il Rettore P. J. Nacua nella cattedrale di Jolo, Nostra Signora del Monte Carmelo, distrutta dalle bombe.

I sacerdoti e i vescovi si trovano d’accordo sul fatto che per superare le disuguaglianze sociali e il crescente materialismo, nonché per affrontare adeguatamente le sfide del mondo moderno, sia necessario approfondire la propria fede e favorire una maggiore interiorizzazione dei valori cristiani. Per fare questo la Chiesa punta anche sui giovani, ad esempio con il Congresso YOUCAT che ha avuto luogo nel novembre 2019 a Iloilo City ed è stato sostenuto da ACN. 300 giovani provenienti da parrocchie povere vi hanno partecipato.

Studenti a Tibungco, Davao City, mentre recitano il Rosario.
Studenti a Tibungco, Davao City, mentre recitano il Rosario.

Un focolaio di crisi nelle Filippine è l’arcipelago meridionale di Mindanao a forte presenza musulmana e dove i gruppi terroristici islamici vogliono creare uno Stato islamico. Anche le strutture della Chiesa sono costantemente bersaglio di attacchi. Nel gennaio 2019 la cattedrale della città di Jolo è stata bersaglio di un attentato dinamitardo durante la Messa della domenica con un bilancio di 20 morti e oltre 100 fedeli feriti. ACN ha sovvenzionato la riparazione del tetto della cattedrale con 35.000 euro. Abbiamo inoltre sostenuto l’iniziativa interreligiosa “Youth for Peace” in cui studenti cristiani e musulmani aiutano insieme i rifugiati fuggiti dalla città di Marawi nel 2017 dopo i pesanti attacchi terroristi islamici.